Si contano sulla punta delle dita quei luoghi dove la realtà che avete davanti agli occhi è talmente surreale da farvi credere di trovarvi in un sogno. Ci è successo ammirando le montagne dai mille colori dell’Argentina e quelle del Perù, davanti allo spettacolo delle grotte di marmo in Cile e tuffandoci in quella distesa bianca infinita che è il deserto di Uyuni in Bolivia. Ma anche l’Australia ci ha regalato questa forte emozione grazie allo strepitoso colore della Hutt Lagoon, conosciuta da tutti come il Pink Lake, il Lago Rosa del Western Australia.

Montagna colorata Hornocal in Argentina vicino Salta

La montagna Hornocal in Argentina è un posto unico al Mondo, non trovate?

VIsta centrale della indimenticabile montagna Vinicunca/Arcoiris/Colorada in Perù

Per non parlare della montagna Vinicunca in Perù. MERAVIGLIA PURA!

Interno delle Grotte di Marmo a Puerto Rio Tranquilo in Cile

No, non siamo in un sogno. Siamo all’interno delle Capillas de Marmol di Puerto Rio Tranquilo in Cile

Vista del deserto di sale

E l’alba sul Salar di Uyuni vista dall’Isola Incahuasi è una cosa che non ci dimenticheremo mai. SUD AMERICA CI MANCHI!

Vista del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

Ma anche il Lago Rosa australiano non è da meno…CHE SPETTACOLO!

Un lago rosa: Magia o Realtà?

Stiamo guidando da Kalbarri fino alla Hutt Lagoon e non crediamo ai nostri occhi quando ai lati della strada iniziamo ad intravedere un qualcosa di colore rosa shock che fa capolino fra gli alberi. Più ci avviciniamo alla deviazione per la Hutt Lagoon e più il colore si fa intenso. Non possiamo sbagliarci: non è una leggera sfumatura dovuta alla luce del sole, è proprio l’acqua del lago che è di un colore indescrivibile! Ancora alcuni minuti di macchina e finalmente raggiungiamo la sponda del lago. Parcheggiamo e ci catapultiamo davanti a quello che ancora ci sembra un sogno. Non avevamo mai visto niente di simile e per i primi minuti non possiamo far altro che ammirare il lago rosa come se fossimo in trance. Poi, ripresi i sensi, ci togliamo le scarpe ed immergiamo i piedi in acqua…un po’ intimoriti di doverli tirare fuori completamente colorati!

I meravigliosi colori del Pink Lake (Lago Rosa) in Western Australia

Prove tecniche per vedere se è finzione o realtà. Abbiamo poi scoperto che È TUTTO VERO!

Perché la Hutt Lagoon è rosa?

Impossibile non domandarsi una cosa del genere quando ci si trova davanti ad un lago di questo genere. Noi cerchiamo di spiegarvelo in modo facile e veloce. Ciò che dona al lago rosa la sua particolare colorazione non è magia e nemmeno qualche prodotto chimico. Si tratta semplicemente della presenza di un’alga, chiamata “Dunaliella salina”. La Hutt Lagoon non è infatti né un lago né una laguna, ma in verità è una salina e la Dunaliella è una dei pochi organismi in grado di sopravvivere in condizioni di estrema salinità, come in questo caso. Inoltre quest’alga è ricca di carotene ed è la principale fonte di alimentazione per i piccoli crostacei che abitano le acque del lago, gli “Artemia Parthenogenetica” (meglio conosciuti come “Sea-Monkeys”). Con la sola presenza della Dunaliella il colore dell’acqua presenterebbe sfumature dall’arancione al rosso, ma per fortuna ci sono i piccoli crostacei che nutrendosi dell’alga si trasformano in tanti coriandoli rosa”. É proprio grazie a loro che la laguna assume la sua caratteristica colorazione. Nessun trucco quindi, ma la semplice meraviglia di ciò che la natura è in grado di fare.

Vista del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

I cristalli di sale affiorano dall’acqua…

Pezzi di sale all'interno del Pink Lake (Lago Rosa) di Port Gregory in Western Australia

…e sembra quasi di camminare su un’infinita distesa di “Sale dell’Himalaya”

Naturalmente questa particolarità non è sfuggita nemmeno a chi la natura vuole sfruttarla per un tornaconto personale. Ecco perché lungo le sponde del lago è stato costruito un enorme impianto di produzione di “Dunaliella”, che sembra essere addirittura il più grande al Mondo. Il tutto è gestito dalla “BASF Australia” che, oltre alle microalghe, è famosa per la vendita delle Sea-Monkeys, ovvero il cibo preferito di gamberi, molluschi e pesci. Un’industria di cui l’Australia deve andare fiera, anche se la vista del lago, senza di lei sullo sfondo, sarebbe ancora più spettacolare.

E perché i fenicotteri sono rosa?

Ormai ci sentiamo così a nostro agio nelle vesti di biologi che vogliamo spiegarvi anche questo! Il tutto ha inizio in Sud America, durante il nostro viaggio in Cile, dove ci avevano già spiegato la storia di questa curiosa microalga. Là siamo venuti a conoscenza, però, di un altro particolare: come già detto la “Dunaliella salina” è un alimento particolarmente gradito da molte specie marine, come crostacei e molluschi. Siccome i fenicotteri si nutrono di questi ultimi due per almeno 16 ore al giorno ecco spiegato il perché del piumaggio rosa. Pensate che se cambiassero la propria alimentazione le loro bellissime piume diventerebbe bianche! Siamo o no al pari di Nat Geo?

Laguna Colorada e fenicotteri durante il tour al Salar di Uyuni in Bolivia

Un’altro specchio d’acqua colorata. Stavolta però siamo in Bolivia e il rosa non è così appariscente come qua in Australia.

Come raggiungere il Lago Rosa del Western Australia

Abbiamo raggiunto il Pink Lake da Kalbarri, 65 km più a Nord, dove ad accoglierci abbiamo trovato distese infinite di fiori di campo dalle stesse tonalità del lago. Mentre raggiungevamo Port Gregory, la cittadina che si affaccia sulle sponde della Hutt Lagoon, abbiamo costeggiato il lago per diversi chilometri, fermandoci più volte a fotografarlo. Il punto migliore per osservare il lago rosa in tutta la sua bellezza si trova però dopo aver svoltato per Port Gregory, circa 4 km prima della piccola cittadina. Il Pink Lake Lookout” vi lascerà senza parole.

Cartello di benvenuto a Port Gregory, paese del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa del Western Australia

Port Gregory non poteva darci “Benvenuto” migliore

Vista dal Pink Lake Lookout dell'Hutt Lagoon, il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

Serve dire altro?

Chi invece ha intenzione di raggiungere il piccolo villaggio, e quindi lo splendido lago rosa, da Perth dovrà percorrere circa 500 km su una strada che corre lungo la costa e che offre una varietà incredibile di attrazioni. Impossibile non fermarsi allo Yanchep National Park (dove poter vedere gli unici koala del WA) ed addirittura impensabile non visitare il tanto bello quanto misterioso Deserto dei Pinnacoli, con tanto di vicina gita alle dune di sabbia di Lancelin.

Preparati ad un perfetto Road Trip in Australia GRAZIE AL NOSTRO ARTICOLO!

Qual è il miglior momento per visitare il lago rosa?

Il destino ha voluto che capitassimo nei dintorni di Port Gregory in un giorno di pieno sole, senza nemmeno una nuvola. Il lago presentava quindi colori accesi e brillanti, roba da occhi e bocca spalancati, ma non sempre è così. Sono molte le persone che rimangono deluse dal Pink Lake, ma soltanto perché le sfumature e l’intensità del lago rosa dipendono da diversi fattori. In poche parole il colore varia a seconda del periodo dell’anno e del giorno ed è altamente influenzato dalle condizioni meteorologiche. Se quindi possiamo darvi un consiglio, il miglior periodo per visitare la Hutt Lagoon è l’estate, il miglior momento solitamente è dalle 10:00 alle 14:00, oppure all’ora del tramonto, e molto meglio se non ci sono nuvole nere all’orizzonte. Il riflesso dei raggi solari sul lago dona una brillantezza del tutto unica!

Pink Lake (Hutt Lagoon) visto in un giorno nuvoloso

Purtroppo in una brutta giornata il Pink Lake non è per niente la stessa cosa… – Foto presa dal sito Weekend Notes

Come raggiungere il Lago Rosa con un Tour

Capiamo che non tutti quelli che visitano l’Australia hanno con sé un mezzo privato, quindi dobbiamo pensare anche a chi è “a piedi”. Due possibili soluzioni (non molto economiche) possono essere d’aiuto: un tour di più giorni da Perth a Kalbarri con soste lungo il percorso (guardate per esempio il sito di “Western Safari”) oppure una scelta non scontata, quella di vedere il Pink Lake dall’alto, a bordo di un aereo. Dev’essere qualcosa d’incredibile! Guardare le foto su Google per credere.

I tour aerei partono dalla cittadina Geraldton, 100 km a Sud del lago rosa e 415 km a Nord di Perth, che potrete raggiungere dalla capitale del WA in 7 ore grazie a comodi trasporti pubblici (vi rimandiamo a Google Maps per saperne di più). Se intanto volete dare un’occhiata ai prezzi di questi tour o a come si svolgono vi linkiamo due delle migliori compagnie: la “Shine Aviation” e “Geraldton Air Charter”.

Il nostro racconto

Dove eravamo rimasti…ah, giusto…con i piedi immersi in quel lago che sembra un chewing-gum. Dobbiamo però presto uscire dalla Hutt Lagoon poiché la salinità dell’acqua è così alta che in pochi minuti i nostri piedi si stanno piano piano pietrificando. È stato però incredibile poter anche solo avvicinarsi a questo magico specchio d’acqua.

Bacio sul Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

“Il bacio è un apostrofo ROSA tra le parole t’amo”

Pensate che prima la zona era semi-sconosciuta, ma adesso è nella lista dei “Must-Do” del Western Autralia. È proprio per questo motivo che non facciamo a tempo a uscire dall’acqua che le sponde del Pink Lake, ed il suo Lookout, iniziano a riempirsi di turisti. La cosa peggiore? Sono tutti viaggiatori asiatici muniti di macchina fotografica! Si dia inizio alle danze dunque! Il lago viene assediato e fotografato da tutte le angolazioni e in tutte le più strane posizioni possibili. Per fortuna la Hutt Lagoon misura ben 14 km in lunghezza, cosicché ci è bastato camminare lungo la riva per alcuni minuti per poter essere di nuovo solamente noi due e questa bellezza tutta rosa.

Asiatici che si fanno foto dentro il Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa del Western Australia

Ok, questo non è niente. Dovevate vederli dopo…

Pezzi di sale all'interno del Pink Lake (Lago Rosa) di Port Gregory in Western Australia

Finalmente soli, mia cara!

Un punto d’osservazione speciale

Riprendiamo la Peggy (la nostra Mitsubishi Pajero) per dirigerci alla vicina Port Gregory, ma un piccolo particolare ci blocca quasi subito: lungo la strada c’è una deviazione percorribile in 4×4 con cui si puo’ arrivare in auto ad un passo dal lago rosa. Ed è così che ci siamo immortalati più e più volte con la nostra amata Peggy e lo spettacolare Pink Lake alle spalle. Un ricordo che rimarrà per sempre con noi!

Foto con la Peggy sul bordo del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

Foto con la Peggy sul bordo del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

CIAO PEGGY, compagna di mille avventure! Ti ricorderemo per sempre così!

N.B.: Oltre a questa breve strada per 4×4 ci sono tantissimi altri sentieri nascosti lungo la George Grey Drive, mentre vi dirigete o arrivate a Kalbarri. Basterà stare attenti ai numerosi ingressi tra una fila di alberi e l’altra, posteggiare la macchina, scendere a piedi, e godersi la Hutt Lagoon da un altro, ancor più incredibile, punto di vista.

Vista del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

Lungo la George Grey Drive troverete lingue di terra che la fabbrica lì accanto usa per lavorare. Il bello è che da una parte il lago sarà più rosa che dall’altro. Vista dal cielo sembrerà un quadro.

Vista del Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

E più vi avvicinerete agli impianti di produzione della BASF e più il rosa diventerà rosso sangue. Ci credereste mai?

Tra l’Oceano Indiano ed il Pink Lake

Dopo esserci meravigliati e divertiti a dovere con l’Hutt Lagoon raggiungiamo il piccolo centro abitato di Port Gregory, a soli 4 km dal Lookout del Lago Rosa. Al suo interno non c’è niente d’interessante, se non un campeggio, il “Port Gregory Caravan Park”, dove è possibile passare la notte a poca distanza dal lago…e dall’oceano. Sì, perché il Pink Lake è diviso dall’Oceano Indiano da una stretta lingua di terra, sulla quale sorge la cittadina. Ed eccoci quindi alla Port Gregory Beach”. Perché dopo tutto questo rosa non potevamo che rifarci gli occhi con le sfumature di blu che solo l’oceano australiano sa regalare.

Spiaggia di Port Gregory, piccolo villaggio vicino al Pink Lake (Hutt Lagoon), il lago rosa di Port Gregory in Western Australia

Tornare alle tonalità normali fa quasi strano…

Siamo rimasti senza parole…

Stavolta ci dispiace, ma non siamo capaci di esprimere in questo articolo tutta la bellezza del Lago Rosa. È incredibile come la natura possa sbizzarrirsi con creazioni del genere. A questo punto ci sentiamo solo di dirvi che il Pink Lake DOVETE PER FORZA VENIRE A VEDERLO! Vi salutiamo con queste incredibili immagini (non nostre) che riusciranno sicuramente a trasmettervi molto di più di quanto qualsiasi parola potrebbe mai fare. Buona visione!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: